dal 10 al 14 settembre la 22° edizione del PEPERONCINO FESTIVAL a Diamante (Cz), per un perfetto mix di ga stronomia e cultura

Lascia un commento

27 giugno 2014 di Jazz Digest

10 – 14 settembre la 22° edizione del PEPERONCINO FESTIVAL a Diamante (Cz), per un perfetto mix di gastronomia e cultura

DAL 10 AL 14 SETTEMBRE
LA 22° EDIZIONE DEL PEPERONCINO FESTIVAL
A DIAMANTE (Cz)
per un perfetto mix di gastronomia e cultura

L’appuntamento è dal 10 al 14 settembre a Diamante (Cz) con la 22° edizione del celebre PEPERONCINO FESTIVAL per un sapiente mix di gastronomia e cultura. Nelle cinque giornate dedicate a Sua Maestà il Peperoncino infatti ci sarà spazio anche per convegni, tavole rotonde, mostre, cinema, satira, cabaret, spettacoli di strada, musica e folclore.

Il PEPERONCINO FESTIVAL quest’anno è stato premiato a Bologna con il “Festival of Festivals Award 2014” come “migliore pacchetto turistico”. «Un riconoscimento – dice la motivazione – a una manifestazione che ha saputo integrare la propria offerta culturale mettendo in opera azioni volte alla valorizzazione delle risorse del territorio, alla conquista e fidelizzazione di pubblico proveniente da diverse aree geografiche».

Nella giornata inaugurale del 10 Settembre le ventidue candeline della torta saranno spente da Nino Frassica e Gianni Pellegrino che, come sempre, farà gli onori di casa.

Testimonial d’eccezione della 22° edizione del Peperoncino Festival i Bronzi di Riace che sempre più stanno diventando simbolo della Calabria. I due guerrieri saranno i protagonisti delle prossime campagne di promozione del turismo calabrese e l’Accademia del peperoncino non vuole essere da meno presentando le due statue ai duecentomila visitatori che a settembre saranno a Diamante e organizzando, durante le cinque mattinate, escursioni a Reggio Calabria per visitare il Museo.

Tutto per la strada, tutto rigorosamente senza biglietto d’ingresso. Tutto “ispirato” al concetto di “piccante” che metaforicamente significa anche “trasgressivo”, “erotico”, “divertente” e “fuori dall’ordinario”. Tutti per strada e tutti protagonisti in cinque giornate di allegria.
Tutti coinvolti dal gioco della festa. Tutti inebriati dalla presenza di Sua Maestà il Peperoncino che in piazza si concede ai suoi sudditi più fedeli. In perfetta armonia con la “filosofia” di Sua Maestà, che venuto dalle Americhe, ha subito familiarizzato con le classi sociali più deboli, tanto da meritare l’appellativo di “democratico” e “popolare”.

Quest’anno ci sarà spazio anche per ben 7 concorsi (bandi pubblicati sul sito www.peperoncinofestival.org)
Innanzitutto il cinema col “Piccante film festival”: un concorso nazionale di cortometraggi organizzato in collaborazione col cinecircolo “Maurizio Grande”.
Ci sarà spazio anche per la poesia con “Versi piccanti” un concorso riservato a opere espressamente dedicate al peperoncino con l’intento di pubblicare, nel tempo, un’antologia dei lavori più belli e significativi.
Il terzo concorso è l’ormai classico “Premio per la migliore tesi di laurea sul peperoncino”.
Un altro concorso “storico” è quello dedicato alla fotografia. È organizzato in collaborazione con l’associazione culturale “Massenzio arte” di Roma. Quest’anno ha come tema “Terra” con riferimento al bacino del Mediterraneo, la sua cultura, le tradizioni, gli usi e consumi, i simboli e i paesaggi.
C’è anche il concorso giornalistico “Penna all’arrabbiata” e sarà assegnato da una giuria di esperti a “un giornalista italiano che, nel corso dell’ultimo anno, si è distinto per la realizzazione di articoli e servizi particolarmente straordinari e non convenzionali”.
Affidato a una giuria anche il Premio nazionale “Pubblicità piccante 2014”: sarà premiata “la migliore campagna pubblicitaria ispirata al peperoncino”.
Nuovo di zecca infine il concorso nazionale “Principe gourmet 2014”. Viene fatto per la prima volta quest’anno e vuole premiare un “Maestro della gastronomia italiana che si è particolarmente distinto per la promozione e la valorizzazione della cucina italiana”. Assegnerà il Premio una giuria di esperti presieduta da Cino Tortorella. I quindici chef selezionati quest’anno sono: Gualtiero Marchesi, Alfonso Iaccarino, Annie Féolde, Carlo Cracco, Valeria Piccini, Gianni Esposito, Heinz Beck, Luisa Valazza, Maria Teresa Marcotti, Massimo Bottura, Max Alajmo, Moreno Cedroni, Nadia Moroni, Nadia Santini, Pietro Zito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

JazzCalendar

giugno: 2014
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: