SABATO 11 OTTOBRE torna CRESCENDO IN MUSICA – XVI STAGIONE

Lascia un commento

8 ottobre 2014 di Jazz Digest

SABATO 11 OTTOBRE torna CRESCENDO IN MUSICA – XVI

Sabato 11 ottobre, all’Auditorium di Milano in largo Mahler (ore 16.00) torna Crescendo in musica, la rassegna de laVerdi dedicata ai bambini, ragazzi e le famiglie, giunta quest’anno alla sedicesima edizione, con 15 appuntamenti fino a dicembre 2015 (cinque in più della scorsa stagione).

Il ritorno di

CRESCENDO IN MUSICA

I sabati per i ragazzi, i bambini e le famiglie

Una nuova scintillante edizione (sedicesima)

tra animali, fiabe, danza, giochi e natura

Primo appuntamento

GLI ANIMALI

sabato 11 ottobre 2014 – ore 16.00

Auditorium di Milano – largo Mahler

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Francesco Bossaglia

Voce narrante Peppe Barra

Entra nel quarto lustro di vita Crescendo in Musica, la rassegna de laVerdi del sabato

pomeriggio per i ragazzi, i bambini e le loro famiglie, giunta alla sedicesima edizione

consecutiva.

Crescendo in Musica propone 15 incontri, da ottobre 2015 a dicembre 2015

(cinque in più dello scorso anno), inserendosi a pieno titolo nella maxi stagione di 16

mesi che laVerdi ha allestito in occasione dell’Expo. Incontri tra musica e spettacolo,

lezione e concerto, che coinvolgono in modo diretto, appassionato, appassionante e

“interattivo” migliaia di piccoli fan – più che semplici spettatori – insieme con genitori

e nonni. Una rassegna che, attorno ai Professori de laVerdi, strutturati in formazioni,

ensemble, organici diversi, a seconda del programma proposto, vede la partecipazione

– ormai consolidata – di ospiti di prestigio internazionale, sia in ambito musicale sia

teatrale.

Come ogni ritorno importante anche il Crescendo, quest’anno, vuole proporre

novità: agli spettacoli che da alcuni anni ormai accompagnano questo percorso di

avvicinamento alla musica di giovani e giovanissimi (con la graditissima presenza di

Bustric e i suoi show che ci accompagnano tra Fiaba e Magia) laVerdi vuole associare

concerti in cui veri protagonisti diventano l’orchestra e la musica sinfonica. Una voce

recitante, insieme con i direttori che si avvicenderanno sul podio nei vari appuntamenti

della stagione, offrirà la chiave interpretativa perché i segreti e la bellezza del

repertorio sinfonico siano immediatamente accessibili anche ai più giovani ascoltatori

in modo semplice e diretto.

Temi legati al mondo dei bambini e dei ragazzi (dagli Animali alla Fiaba, per

proseguire con la Danza, i Giochi e la Natura) diventano l’idea guida per eseguire

brani musicali famosi o meno conosciuti, legati a questi concetti.

Così nel primo dei 15 appuntamenti, sabato 11 ottobre (ore 16.00), all’Auditorium

di Milano in largo Mahler, il tema de Gli Animali ci permette di presentare due

capolavori del repertorio francese: La Storia di Babar, il piccolo Elefante del

compositore Francis Poulenc, assieme al Carnevale degli Animali di Camille Saint-

Saëns. Per l’occasione, l’Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi sarà diretta

da Francesco Bossaglia, con l’eclettico Peppe Barra animatore e voce recitante.

Non mancheranno graditi ritorni al Crescendo come la collaborazione con

Espressione Danza, la scuola milanese che ci permette di associare ai

concerti sinfonici il balletto proposto dai giovani allievi. Dicembre 2014 vedrà la

rappresentazione de La Bella Addormentata di Čajkovskij e l’anno seguente quella del

Ballo Excelsior di Marenco-Carpi.

Le nostre formazioni I Percussionisti e Quintetto di Ottoni proporranno due

appuntamenti ricchi di energia e coinvolgimento per i giovani e meno giovani spettatori.

Altro graditissimo ritorno quello della Banda Osiris che proporrà, nel proprio linguaggio

comico ed educativo al tempo stesso, una Storia dell’Evoluzione Musicale dalla

preistoria ai giorni nostri, divertendosi e divertendoci insieme con l’Orchestra sinfonica.

Non potevano mancare gli incontri che coinvolgono direttamente le nostre compagini

artistiche più giovani: due gli appuntamenti per l’Orchestra Sinfonica Junior diretta

da Pilar Bravo (maggio e ottobre 2015) e uno per il Coro di Voci Bianche (novembre

2014) diretto da Maria Teresa Tramontin.

Il calendario degli appuntamenti

Sabato 11 ottobre 2014, ore 16.00

GLI ANIMALI

Poulenc, La Storia di Babar, il piccolo elefante

Saint-Saëns, Il carnevale degli animali

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Voce recitante Peppe Barra

Direttore Francesco Bossaglia

Sabato 15 novembre 2014, ore 16.00

LE PERCUSSIONI

I Percussionisti de laVERDI

Sabato 6 dicembre 2014, ore 16.00

L’AVVENTO

Saint-Saens Oratorio di Natale

AA.VV. Carole natalizie

Coro di voci bianche de laVERDI

Direttore Maria Teresa Tramontin

Sabato 13 dicembre 2014, ore 16.00

In collaborazione con Espressione Danza

NATALE CON LA FIABA

Čajkovskij La bella addormentata

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Corpo di ballo Espressione Danza

Direttore Giovanni Marziliano

Sabato 20 dicembre 2014, ore 16.00

NATALE CON LA FIABA 2

Rota

L’isola dei pappagalli

C’era una volta nella grotta

Il Natale degli innocenti

Canto di gloria

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Coro di Voci bianche de laVERDI

Maestro del Coro di voci bianche Maria Teresa Tramontin

Direttore Giuseppe Grazioli

Sabato 31 gennaio 2015, ore 16.00

LA DANZA

Ponchielli “La danza delle ore” da La Gioconda

Waldteufel I pattinatori

Khačaturjan “Danza delle spade” da Gayaneh

Prokof’ev “Danza dei cavalieri” da Romeo e Giulietta

Saint-Saëns Danza macabra

Dukas L’apprenti sorcier

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Kirill Vishnyakov

Sabato 21 febbraio 2015, ore 16.00

I GIOCHI

Debussy Children’s Corner L. 113

Bizet Jeux d’enfants op. 22

Faurè Dolly Suite

Mozart Sinfonia dei giocattoli

Piernè Marche des petits soldats de plomb

Orchestra laVERDI per tutti

Direttore Giulio Piccinelli

Sabato 14 marzo 2015, ore 16.00

LA NATURA

Grieg Peer Gynt Morning

Vivaldi La primavera

Beethoven Sinfonia n. 6 – II. Movimento (Scena ala ruscello)

Smetana La Moldava

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Andrea Barbieri-Torriani

Sabato 18 aprile 2015, ore 16.00

GLI OTTONI

Gli Ottoni de laVERDI

Sabato 16 maggio 2015, ore 16.00

LE MELODIE ETNICHE

Marzocchi Hozho, Il canto della notte

(ispirato ai canti degli Indiani Navajos)

Orchestra sinfonica junior de laVERDI

I Solisti de laVERDI

Direttore Pilar Bravo

Sabato 17 ottobre 2015, ore 16.00

GLI ANIMALI 2

Rimskij-Korsakov Il volo del calabrone da La fiaba dello Zar Saltan

Vivaldi Concerto n. 3 in Re maggiore Il gardellino, I. Allegro

Le quattro stagioni – Primavera I. Allegro

Respighi Gli uccelli, III. La gallina – V. Il cucù

Couperin L’usignolo innamorato

Joseph Strauss La libellula, Polka mazurka op. 204

Čajkovskij Il lago dei cigni II. Danza dei cigni – Coda

Musorgskij Quadri di una esposizione

V. Balletto dei pulcini nel loro guscio

Debussy Images II. Pesci d’oro

Rossini Duetto buffo di due gatti

Orchestra laVERDI per tutti

Direttore Giovanni Marziliano

Sabato 31ottobre 2015, ore 16.00

L’ORCHESTRA JUNIOR INCONTRA IL MONDO

Giovani Consonanze – V Edizione

Orchestra sinfonica junior de laVERDI

Sabato 7 novembre 2015, ore 16.00

L’ORCHESTRA

Breve riassunto della storia della musica per ascoltatori distratti

Banda Osiris

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Jader Bignamini

Sabato 5 dicembre 2015, ore 16.00

LE FIABE

Prokof’ev Cinderella op. 87

Pierino e il lupo

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Fantasista Bustric

Direttore Marcello Bufalini

Sabato 19 dicembre 2015, ore 16.00

in collaborazione con Espressione Danza

IL BALLO

Marenco-Carpi Ballo Excelsior

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Corpo di ballo Espressione Danza

Direttore Andrea Oddone

Biografie

Francesco Bossaglia, direttore. Nato a Sassuolo nel 1980, si diploma in corno sotto

la guida di Stefano Giorgini, all’Istituto Musicale Pareggiato “Orazio Vecchi” di Modena.

Dopo il diploma entra a far parte dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

dove ha occasione di lavorare, tra gli altri, con direttori quali Yakov Kreizberg, Yutaka

Sado, Hansjoerg Schellenberger, Emmanuel Krivine, Riccardo Chailly, e molti altri,

registrando per Decca, Deutsche Grammophon ed RCA.

Si perfeziona presso la Roosevelt University di Chicago, dove tra il 2002 ed il 2006,

completa il Bachelor of Music, studiando con Dale Clevenger. Grazie a Daniel

Barenboim ha la possibilità di seguire le prove della Chicago Symphony Orchestra,

avvicinandosi così alla direzione d’orchestra.

Al ritorno dagli Stati Uniti si iscrive al corso di direzione del repertorio contemporaneo

tenuto dal Maestro Giorgio Bernasconi presso il Conservatorio della Svizzera Italiana

di Lugano. L’incontro con Bernasconi si rivela fondamentale: ne diventa assistente,

sia presso il Conservatorio di Lugano sia presso l’Accademia del Teatro alla Scala,

lavorando nell’ambito di diversi festival e stagioni di concerti (Festival Martha

Argerich, Biennale Musica Venezia, 900Presente per la Radio Svizzera). Alla morte

di Bernasconi conclude il Master in Ensemble Conducting sotto la guida di Arturo

Tamayo, di cui è ora assistente.

Ha diretto il Tiroler Ensemble fur Neue Musik, il Windkraft Ensemble, l’International

Ensemble Modern Academie Ensemble, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali, l’Orchestra

Toscanini, l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Ensemble 900 del Conservatorio della

Svizzera Italiana, l’Ensemble 21 di Amburgo, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio

della Svizzera Italiana, registrando per la Radio Svizzera, la SWR, prendendo parte

a numerosi festival, tra cui Klangspuren in Austria e Transart in Italia, dirigendo

diverse prime esecuzioni (Giacomo Manzoni, Genoel Ruhele, Stas Omelchenko, e

altri), lavorando con compositori quali Salvatore Sciarrino, Giacomo Manzoni, Rudolf

Kelterborn, Bettina Skrzypczak, Aaron Cassidy, Massimiliano Viel, Giuseppe Nova,

Dimitri Kourliandski.

Di particolare interesse è la direzione musicale di progetti cross-media: dal più classico

teatro musicale da camera (Histoire du Soldat con il Clown Dimitri e la sua troupe),

a spettacoli multimediali con video, musica acustica ed elettronica, danza (Il Suono

Giallo di Wassily Kandinsky, A-ronne di Berio, Glossolalie 61 di Schnebel, Satyricon

di Bruno Maderna), fino alla riscoperta del repertorio radiodrammatico (Il mio cuore è

nel sud di Patroni-Griffi/Maderna, Il Testimone indesiderato di Brusa/Negri, Parole e

Musica e Cascando di Samuel Beckett), una miniera di opere di altissimo interesse

musicale e drammaturgico, purtroppo oggi virtualmente perdute.

I vari interessi musicali gli permettono di avere un approccio approfondito non solo

nell’ambito della musica moderna e contemporanea ma anche nel repertorio sinfonico

e operistico da Haydn in poi, fino ad arrivare al Jazz d’avanguardia ed alla musica

elettronica.

Peppe Barra, voce narrante. Figlio d’arte, nasce a Roma nel 1944 da una famiglia

di artisti napoletani, dalla madre Concetta eredita la felicità di stare in scena. Sin

dall’inizio nei suoi spettacoli teatrali predilige la musica e il canto: due componenti

importantissime e irrinunciabili col passar del tempo, tanto da determinare l’incontro

con Roberto De Simone e la Nuova Compagnia di Canto Popolare, incontro che

contribuirà in maniera significativa alla sua evoluzione artistica.

Nella seconda metà degli anni ’70 è stato uno dei protagonisti indiscussi della Gatta

Cenerentola, l’opera teatrale di De Simone, rappresentata con successo in tutto il

mondo. Negli anni ’80 fonda la Compagnia “Peppe & Barra” con la quale riscuote

grandi successi in Italia e all’estero. Interprete magistrale di canzoni e tammurriate,

di liriche teatrali e poesie, Barra compone in un unico affresco sonoro, melodico e

ritmato,gli echi del passato e i moderni ritmi del Mediterraneo.

Conoscitore e attento ricercatore della tradizione popolare, si dimostra particolarmente

felice nel “contaminare” i generi. Il suo repertorio contiene pezzi classici e brani suoi

o di autori a lui vicini, sempre eseguiti in dialetto per dare maggiore forza al significato

dei testi.

Agli inizi degli anni ’90 approda al suo esordio discografico come solista con Mo’ Vene.

Un disco (a cui partecipano Billy Cobham, Famodou Don Moye dell’Art Ensemble Of

Chicago e l’adorata mamma Concetta) in cui si afferma con forza la sua capacità di

interpretare in maniera nuova la musica popolare. Vince la targa Tenco 1993 quale

migliore interprete per l’anno in corso. Porta con successo Mo’ Vene nei teatri all’estero

(Pechino, Gerusalemme, dove rappresenta l’Italia al concerto per la Pace, Lisbona,

Barcellona, ecc.).

Dopo aver registrato per la Rai venti tra le più belle favole tratte da Lu Cunti de li

Cunti, ovvero il Pentamerone di Giambattista Basile, Barra traduce questa esperienza

in uno spettacolo teatrale: Lengua Serpentina, con gli arrangiamenti del maestro

Savio Riccardi. Allestisce lo spettacolo Napoli; dal ‘600 ai giorni nostri, in cui spazia

da Paisiello a Mozart, da Cimarosa a Peter Gabriel, passando da “Bocca di rosa” a

“Barcarola” .

Nel dicembre del 2000 interpreta il ruolo di Mister Peachum ne’ L’Opera da tre

soldi di Bertold Brecht e Kurt Weill, diretta dal maestro Heinz Carl Gruber (direttore

dell’Ensemble Modern di Francoforte). In qualità di attore lo abbiamo trovato

impegnato nel Pinocchio cinematografico di Roberto Benigni, in cui ha interpretato il

personaggio del Grillo parlante.

Nel 2003 è stato pubblicato il primo live Peppe Barra in concerto” con il quale festeggia

i suoi primi quarant’anni di carriera. Il 2003 è un anno memorabile per la carriera di

Peppe Barra, oltre 80 concerti con tappe all’estero, dall’Europa agli Stati Uniti ai paesi

del Mediterraneo (Israele, Egitto, Marocco, Tunisia).

Nell’agosto e settembre 2009 ha preso parte al film Passione di John Turturro che

racconta in pellicola la canzone napoletana attraverso i suoi interpreti.

Nel 2011 è stato pubblicato il suo ultimo lavoro discografico intitolato Ci vediamo poco

fa (prodotto e pubblicato dalla Marocco Music).

(Info e prenotazioni: Auditorium di Milano fondazione Cariplo, orari apertura: mar –

dom, ore 14.30 – 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org, biglietti euro 15,00/

12,50/7,50).

Il Progetto Educational, di cui la rassegna Crescendo in Musica fa parte, è

patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e

sostenuto da Regione Lombardia – Settore Cultura, Intesa San Paolo, con il

sostegno di Fondazione Cariplo, di CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica, e di

Donna Kendall Foundation (Corona del Mar, California).

Giunto alla quattordicesima edizione, il Progetto Educational intende incentivare l’arte

dell’ascolto: arte che è alla base non solo della comprensione del linguaggio musicale

ma di qualsiasi processo educativo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

JazzCalendar

ottobre: 2014
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: