In anteprima a Milano – Auditorium laVerdi. venerdì 9 e domenica 10, Mysterium di Nino Rota

Lascia un commento

8 gennaio 2015 di Jazz Digest

Mysterium

Alla scoperta di Nino Rota

autore di musica sacra

Venerdì 9 e domenica 11 gennaio 2015

Auditorium di Milano, largo Mahler

Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Coro sinfonico di Milano Giuseppe Verdi

Coro di Voci bianche de laVerdi

Maestro del Coro Erina Gambarini

Maestro del Coro di Voci bianche Maria Teresa Tramontin

Direttore Giuseppe Grazioli

laVerdi torna a onorare un autore contemporaneo cui si sente particolarmente legata e che proprio grazie all’orchestra di largo Mahler e al lavoro del Maestro Giuseppe Grazioli è stato riscoperto dal grande pubblico, non solo milanese, oltre la meritatissima fama di popolare autore di musica per film.

Ecco dunque che, per la prima volta a Milano, sarà eseguito Mysterium, oratorio (cantata sacra) per quattro voci soliste, coro, coro di voci bianche e orchestra, scritto nel 1962 dal grande compositore milanese, scomparso nel 1979, su testi tratti dal Vangelo di Giovanni e dai primi autori cristiani.

Appuntamento dunque con un’occasione imperdibile per scoprire un Rota diverso venerdì 9 (ore 20.00) e domenica 11 gennaio 2015 (ore 16.00), all’Auditorium di Milano, con l’Orchestra sinfonica di Milano diretta da Giuseppe Grazioli, grande studioso del compositore milanese. “Mentre la musica occidentale si disperdeva in mille rivoli – spiega Grazioli – alla ricerca di un modo di comporre asettico e spersonalizzato, Rota scriveva musica dove la sua impronta era immediatamente riconoscibile; una musica straordinariamente attuale per la sua caratteristica di ispirarsi a qualcosa di drammaticamente umano”.

Sul palco di largo Mahler, per questa specialissima esecuzione, anche il Coro sinfonico guidato da Erina Gambarini, il Coro di Voci bianche diretto da Maria Teresa Tramontin, il cast di solisti formato da Elena Xanthoudakis (soprano), Giuseppina Bridelli (mezzosoprano), Alessandro Liberatore (tenore), Gianluca Buratto (basso).

Venerdì 9 gennaio (ore 18.30, foyer del primo piano, ingresso libero) Giuseppe Grazioli illustra la composizione nel quadro della “produzione spirituale” di Nino Rota, che insieme a Mysterium annovera il Natale degli innocenti e il grande oratorio La vita di Maria.

(Biglietti: euro 35,00/15,00. Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom ore 14.30 – 19.00, tel. 02.83389401/2/3; biglietteria via Clerici 3 (Cordusio), orari apertura: lun – ven ore 10.00 – 19.00, sab ore 14.00 – 19.00, tel. 02.83389.334 www.laverdi.org).

Programma

Nella sterminata produzione di colonne sonore di Nino Rota, sono datate 1962 le musiche per due episodi (firmati da Luchino Visconti e Federico Fellini) di Boccaccio’70, per Mafioso di Alberto Lattuada, per L’isola di Arturo di Damiano Damiani. Allo stesso anno appartiene pure uno dei suoi pure numerosissimi lavori “classici”, cioè non legati al cinema.

Che è anche uno dei più impegnativi nell’organico impiegato e nelle intenzioni espressive. Si tratta di Mysterium, per coro e orchestra, un oratorio su testi scelti dei Vangeli e dalla prima letteratura cristiana.

Scritto su commissione della Pro Civitate Cristiana di Assisi, nasce in un momento di particolare attenzione per la musica d’ispirazione religiosa e a suo modo apre alla prossima e (forse) ancor più impegnativa rappresentazione sacra La vita di Maria del 1970. Il programma, dedicato per intero a Mysterium, è quindi una magnifica occasione per ascoltare un pezzo raro e per conoscere Nino Rota quale compositore completo e importante per la musica tutta del Novecento e non solo per quella da film, che per altro continua a rendergli un meritatissimo onore.

Enzo Beacco

Biografie

Giuseppe Grazioli direttore.Si é diplomato in pianoforte con Paolo Bordoni, in composizione con Niccolò Castiglioni e ha studiato direzione d’orchestra con Gianluigi Gelmetti, Leopold Hager, Franco Ferrara, Peter Maag e Leonard Bernstein. Ha diretto le principali orchestre italiane, fra le quali Accademia di Santa Cecilia di Roma, Orchestra RAI di Roma e Napoli, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Toscanini di Parma, Orchestra del Teatro Comunale di Trieste, Orchestra dell’Ente Arena di Verona, Orchestra del Carlo Felice di Genova, Orchestra Haydn di Bolzano, Pomeriggi Musicali e Orchestra Giuseppe Verdi di Milano. Dal 1995, anno in cui ha debuttato a St. Etienne con Madama Butterfly, svolge una intensa attività in Francia Molto apprezzata per la particolarità delle proposte è anche la sua produzione discografica. Dopo una serie di 3 cd con il gruppo Harmonia Ensemble dedicati a rarità del ‘900 (De Falla, Auric, Martinu, Casella, Malipiero, Rieti, Lambert, Bax, Bartok), ha registrato diverse composizioni di Nino Rota: l’opera La visita meravigliosa, entusiasticamente accolta e premiata dalla critica di tutto il mondo; un cd dedicato alla musica per orchestra (Choc du Monde de la Musique) e infine alcuni lavori per il teatro (Lo scoiattolo in gamba, Cristallo di rocca) con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. E’ appena stata pubblicata per l’etichetta CPO la prima registrazione assoluta del brano Quadri di Segantini di Zandonai, realizzata con l’Orchestra Haydn di Bolzano.

Il 31 dicembre 2001 ha diretto alla Scala il concerto sinfonico che ha chiuso le attività in Teatro prima dei lavori di restauro. Nel giugno 2002 ha diretto, al Teatro Châtelet di Parigi, il concerto finale del concorso di canto Operalia, in seguito al quale Placido Domingo lo ha invitato a dirigere Lucia di Lammermoor all’Opera di Washington. Nel maggio 2003 ha diretto per il Teatro alla Scala la prima mondiale di Vita di Marco Tutino.

Molto attivo da anni nei grandi teatri del Canada così come in Francia, nell’ottobre 2008 ha diretto all’Opera di Washington I pescatori di perle di Bizet e nel luglio 2010 ha inaugurato il Festival di Martina Franca con Napoli Milionaria di Nino Rota, ripresa poi a Cagliari nel luglio 2011.

Nel 2011 ha registrato con l’Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo una vastissima selezione dell’opera di Nino Rota, tra cui alcuni inediti e rarità, riprodotta in 3 album di due cd ciascuno per Decca, usciti nel corso del 2013.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

JazzCalendar

gennaio: 2015
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: