JEMM MUSIC PROECT a Brescia il 5 giugno con uno straordinario progetto legato all’acqua

Lascia un commento

25 maggio 2015 di Jazz Digest


JEMM MUSIC PROECT a Brescia il 5 giugno con uno straordinario progetto legato all’acqua

Il 5 giugno alle 21.30 (a palazzo Colleoni, quartier generale di EXPO BRESCIA),Jemm Music Project & Mattia Martorano daranno vita all’inedita performance Liberi Flussi. Jemm Music Project è un gruppo di formidabile impatto che utilizza strumenti tradizionali ma anche (e soprattutto) strumenti derivati dalla natura, come tronchi d’albero svuotati, e che utilizza elementi naturali – in questo caso l’acqua – per produrre suoni. In questo progetto di evidente suggestione il complesso si unisce al violino di Mattia Martorano, giovane virtuoso di solida estrazione classica che ama cimentarsi con musica jazz, etnica e pop. Ti allego a seguire un paio di link che presentano il loro progetto….
I JAMM MUSIC PROJECT dedicheranno la performance all’acqua e utilizzeranno strumenti musicali
che riproducono il suono del mare, dei ruscelli, delle gocce d’acqua, dei temporali e
ammirare strumenti musicali tradizionali come la ciotola ad acqua cinese e il tamburo d’acqua africano, che usano l’acqua per il loro funzionamento. La formazione musicale adotta, inoltre,
strumenti musicali contemporanei come l’Hang, lo Steel Pan e la Wooden Drum, ispirati all’acqua
come elemento di vita e movimento.
Da giugno ad agosto Cremona e Salò sono unite nel nome della musica, con la complicità dell’acqua. Questo è il Festival Acque Dotte. Un gemellaggio da cui nasce la prima edizione di questo festival in cui “la cultura scorre dal lago al fiume” e che, proprio nell’anno di Expo, individua l’acqua come il link che mette in relazione genti, saperi, culture, tradizioni.
Dichiara Max Castlunger, ideatore di Jemm Music Project: “L’acqua è uno degli elementi fondamentali per creare, nutrire e trasformare la vita e le materie prime usate per la costruzione degli strumenti musicali. L’uomo si è da sempre ispirato ai suoni della natura per creare musica: i versi degli animali, gli eventi atmosferici, il mare e i fiumi hanno da sempre avuto un grosso impatto sull’immaginario e la fantasia dei nostri antenati”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

JazzCalendar

maggio: 2015
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: