laVERDI: SAN GOTTARDO IN CORTE – DOMENICA 5 LUGLIO

Lascia un commento

2 luglio 2015 di Jazz Digest

laVERDI: SAN GOTTARDO IN CORTE – DOMENICA 5 LUGLIO

Il telefono senza fili: Bach tra filologia e interpretazione

Domenica 5 luglio nono appuntamento con la rassegna San Gottardo in Corte: il duo Luciani – Motterle sulle orme della musica di Bach fino al Novecento di Berg

San Gottardo in Corte, Domenica 5 Luglio, ore 11.00, nell’omonima chiesa recentemente restaurata in via Francesco Pecorari 2, dietro l’Arcivescovado.

Torna protagonista il duo Fulvio Luciani (violino) e Massimiliano Motterle (pianoforte), presenza consolidata della stagione cameristica de laVerdi.
In programma: Bach (Partita in Re minore per violino solo BWV 1004; Schafe Können Sicher Weiden BWV 208; Sonata in Fa minore BWV 1018) e Berg (Sonata per pianoforte op.1).

Introducendoci al programma, Fulvio Luciani spiega: “Avete in mente il telefono senza fili, quel gioco in cui bisogna dirsi l’un l’altro una frase all’orecchio, e l’ultimo la deve dire ad alta voce così come l’ha capita? Forse la musica del passato ci è arrivata per un tramite del genere. Ma quel che conta è che ha parlato ad ognuno di quella catena, e per ognuno ha rappresentato qualcosa. Anche per noi”. Prosegue quindi il ciclo di concerti di San Gottardo in Corte con un itinerario tra musiche storiche, lontane e illustri, e i loro esiti postumi, tra esecuzione autentica e l’eredità ell’interpretazione.

Il concerto sarà dedicato alla memoria maestro Paolo Borciani, grande interprete della tradizione, a trent’anni dalla scomparsa: “Paolo Borciani, primo violino dell’indimenticabile Quartetto Italiano, fu un violinista di enorme fascino, che ho avuto la fortuna di incontrare e di avere come maestro – prosegue Luciani – . Ricorrono trent’anni dalla sua morte: trent’anni sono una vita intera, ma non si finisce mai di sentirsi allievi, per fedeltà, affetto, desiderio di protezione, tanto più se lo si è stati di un personaggio così insigne. Il caso vuole che proprio il 5 luglio io suoni in concerto, non un concerto pensato per questa ricorrenza, ma un atto normale della mia attività di violinista. Naturalmente penserò a lui, e in una maniera molto speciale, cercando di capire, come faccio sempre, se quel che faccio ora potrebbe piacergli, se in qualcosa potrebbe riconoscersi mio maestro nonostante il segno che il tempo trascorso ha lasciato sul mio modo di suonare”.

Borciani fu fondatore e primo violino del Quartetto Italiano; dal 1987 gli è dedicato il prestigioso Concorso Internazionale per Quartetto d’Archi di Reggio Emilia.

L’ingresso al concerto (biglietto euro 15,00) vale anche per la visita del Grande Museo del Duomo.

La rassegna di 26 concerti di musica da camera è organizzata da laVerdi nell’ambito della programmazione per Expo 2015, in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

JazzCalendar

luglio: 2015
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: